Pagina:Proverbi, tradizioni e anneddoti delle valli ladine orientali.djvu/66

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 62 —

Vesuvio e tan’d’atri; an mina quĕ tè mònts sï i chamins del’infèr. La pizza dĕ Col dĕ Lana somèia n imbuto1 rott fora dalla pert vèrs Valparola2. I pra da mont dĕ Stures3 e Inçisa4 e Chastèll d’Andraz5 è du̇t cender spodè fora dk Col dĕ Lana. Sensom l col èl na cru̇ge dĕ fèr con sant’inomz e çèrtes lë́ttres, qu’inche i prôi du̇t’nĕ sa da despliquè6. L’inom ó di col dĕ “levina”7, perchì d’invèr vegnel ju̇ levines dĕ në́i, qu ël è n spavë́nt, e d’istè n’èsen nia segus dai saš, quĕ vegne ju̇ e còpa bestiam e geni Gonót fôl du̇t Fodòm quĕ tremorâ da Col dĕ Lana, sc’ël gnï ju̇ pedrons, rös e frozzâ du̇t quel qu’ëlles incontâ. I Fodòmi dige quĕ la gaoša dĕ queš tremoramë́nt sï l romon o la bisca dĕ san Jòrz8 o dĕ quëlla squiatta, qu’è sott l col itĕ; l che al sott la cru̇ge dĕ fèr, qu’i è stada fichada dal plovan da Fodòm’tla crë́pa del chè, e la pizza dela coda al sott l frogorè dĕ Francia9. Scĕ questa bèstia sĕ mụ, trë́ma du̇ta la mont

il Vesuvio e tanti altri; si ritiene essere monti simili i cammini dell’inferno. La cima di Colle di Lana rassomiglia ad un’imbuto con una apertura dalla parte di Valparola. I prati delle montagne di Stụres e Inçisa e di Castello d’Andraz non sono che cenere gettato fuori da Colle di Lana. Nella cima del colle evvi una croce di ferro con nomi santi e certe lettere, che neppure sanno spiegare tutti i preti. Il nome stesso significa colle delle valanghe, giacchè nel tempo d’inverno piombano giù delle valanghe, che è uno spavento, l’estate poi non si è sicuri dai sassi, che precipitando uccidono bestiame e gente. Di spesso tutto Livinallongo tremò a cagione di Colle di Lana, ogniqualvolta piombavano giù sassoni e pietre distruggendo tutto ciò che incontravano. I Livinallonghesi pretendono essere la cagione di quel conquassamento il verme ovvero serpente di S. Giorgio o di schiatta qualunque, che è sotto il colle; egli ha la testa sotto



  1. invece si usa anche la parola tedesca “trochter”.
  2. monte, che appartiene al Comune di S. Cassiano.
  3. montagna al Nord-Est di Corvara.
  4. monte fra Corvara e Livinallongo.
  5. Comune in Livinallongo.
  6. despliquè = de- explicare.
  7. Almeno sarà lecito di dubitarne.
  8. Jòrz = Giorgio.
  9. così chiamasi un casolare in Andraz.