Pagina:Questioni urgenti (d'Azeglio).djvu/27

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 27 —

guerra politica, ed è un po’ troppo esatta reminiscenza dei modi usati nelle repubbliche spagnuole dell’America del Sud.

L’Italia non è fatta per simili importazioni.

Si gridò, come s’usa in casi consimili, contro il Parlamento, dichiarando ch’egli non rappresentava il paese. L’opinion pubblica, e più di tutto gli elettori della Camera nuova, hanno risposto. Ma neppur questa Camera forse rappresenterà la nazione! M’aspetto che vi sia chi lo dica.

Bisogna poi finalmente imprimersi in mente che non si tratta ora d’interessi ristretti ad una provincia, ad una città, e molto meno ad un individuo. Non si tratta di vedere se il conte Cavour è o non è simpatico, se ci ha fatto personalmente piaceri o dispetti. Si tratta di vedere se faccia piaceri o dispetti all’Italia, se sia il momento questo d’indebolire il potere, l’unità di direzione tanto necessaria ne’ casi difficili, e soprattutto se nel partito detto del movimento vi sia chi per ingegno ed esperienza prometta saper fare più e meglio del ministro attuale. Se v’è, me l’insegnino, e voto per lui sul momento.



VIII.


Ho parlato dianzi d’equivoci relativamente alle idee che molti si formano della repubblica e della democrazia. Ma l’aver nominato il partito del movimento, mi fa venir in mente l’idee non meno strane colle quali si dà nome ai partiti! La logica della lingua che s’appoggia al buon senso delle masse, quando il loro giudizio non è turbato dalle passioni politiche e religiose, come si