Pagina:Regola di S. Agostino per le monache di Santa Caterina della rosa.djvu/42

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Della V icaria. C ap.IV. g p tri per altri tre confirmare, fe però così parerà bene alli Supe¬ riori. JL’vffitio dell"altre fi mutaràogn’ anno , le altro non_. giudicaranno li fuperiori. DELLA VICARIA Capitolo Quarto, LA Vicaria terrà il primo luogo immediatamente dopo la Madre Priora, Se' procurerà di aiutarla, & foileuarla__ nel Tuo gouerno , in tutto ciò che potrà. Nondimeno l’vffi- cio Tuo più particolare ha da elfer’ a guila di vn Maefiro di ca- fa, cioc di prouedere con ogni prudenza , &c fimtità le cofe^ temporali per vfo della cala 5 ordinare il viuere quotidiano j fopraintendere, che le cofe della cucina, & della difpenfa paf- fino con buon’ordine, & ricordar’ alli Superiori, che tutte le forelle fiano a fuoi tempi, de bifogni prouedute di veftimenti con fanta carità » Sarà però la Vicaria in tutto obediente alla Madre Priora:, con la quale conferirà frequentemente le cole del fuo vfficio, nè farà cola di rilieuo fenza fua participatione gouernandofi in ogni cofa fecondo le farà dalla Madre ordinato. Procurerà con ogni diligenza di tener tutte le forelle iru, obedienza della Madre Priora . Habbia ancora cura di tutte le maflaritie, & cofe di cafa, accioche fiano ben confèruate, nè vadino a male. In ogni luogo doue la Madre Priora non fi potrà trouare , terrà lei il luogo fuo, & venendo a morire_, efla Madre,4a Vicaria hauerà cura del Monaftero, fino a tan¬ toché ne haueranno eletta vn altra.. DELLE,