Pagina:Regole della Giurisdizione e Communità di Segonzano, 1609.djvu/45

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

39

Regole della Giurisdizione e Communità di Segonzano, 1609 (page 45 crop).jpg

ORDINI

BONI,

Capitoli, e Regola in scritto, per il

governo del Castello, Giurisdi-

zione, e del Commune di

Segonzano necessarij.


UN Campo mal governado, ed inculto produce tribuli, e spine dice il Signore, similmente anco un governo senza ordini certi, e malamente retto causa molti disordini con indegnità della Superiorità, e danno de' Sudditi. Hor vedendo Io Innocentio da Prato con gli altri Signori miei Consorti, insieme Signori di Segonzano, miei Signori Cugini presenti quì in Castello di Segonzano il Signor Antonio il Signor Ottavio col Signor Teodoro, ed il Signor Cristoforo à nome insieme del Sig. Gio: Battista Fratelli da Prato, e considerando quanto li Sudditi, per non avere Ordini certi in scritto, nè forma neta, sì nel popolar governo loro, qual nominan Regola, come anco nel


reggi-