Pagina:Regole della Giurisdizione e Communità di Segonzano, 1609.djvu/46

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
40


reggimento, ed amministrazione della raggione causanti molti inconvenienti da non essere più longamente comportati, e particolarmente pensandosi li huomeni della Regola, alle volte stender le mani in autorità, che non hanno in tale loro Regola mal regolata al pigliarsi spine de danni, e spese superflue, e dispendij con mio dispiacere per la non ordinata anco administrazione della Giustizia, come vedremo, che il Vicario della Giurisdizione, non tiene termine ò giorno alcuno ordinario nel rendere raggione, dal che, e Giudice ordinario senza ordine. Dunque non servandosi da esso Vicario termine fermo, e modo condecente; nè dalli Sudditi Regola, nè con Miser Capitanio, e Superiorità, intendenza, nè ordine; má confusione, e travaglij di varie molestie, e dispendij, come infra. Per tanto mi è parso buona, e santa opera utile, e necessaria ad esso Giudice ordinario dar ordine al Capitanio Capitoli, ed alla Regola Regole.


Regole della Giurisdizione e Communità di Segonzano, 1609 (page 46 crop).jpg


ORDI-