Pagina:Rime.diverse.in.lingua.genovese.Bartoli.Pavia.1588.djvu/15

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
16 RIME


16Che se beu doce in vista voi parei
Dentro sei crua, e dura como pria
Ma perchè in o Prion nassua sei
No è maraueggia che sei dura pria,
Anzi dre prie chiu durezza hauei
Che tanto picca l'egua su ra pria
Cha ra pertuxa in fin, ma pertuzà
Moe no ue posso mi per lagrimà.

17Ma como scoggi pesti, e sbattuggiè
Da marinna, e da vento in compagnia,
Chi moè se mouan donde son chiantè
Anzi se fan chiu duri, e chiu de pria,
Cosi voi donna dura chiù ve fe
Pe ro mà dro mè chiento tutta via
E pe ro vento dri suspiri mè
Ni ro Ponton ve mouereiua vn pè.

18Se ben son vostro, e voi sei ro mè cuò.
Vn bon'oggio à mi Poro moè no arui
Per che chiu cha de sasso hauei ro cuò
Ni chianzando ro posso inteneri,
Anzi in un sasso chi botta egua fuò
Amò per voi m'ha feto conuerti
Si che esto dè d'Amo Zeneixe pà
Possa che tenti cangi, o l'vsa fà.