Pagina:Rime.diverse.in.lingua.genovese.Bartoli.Pavia.1588.djvu/17

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
18 RIME


22Per voi si ben m'infrecchia Amò crude
Ch'in Mà quando me bagno Poero un Zin
Ni l'egua amortà puo ro fogo me
E in terra poero quaxi un porco spin
E puo che treto m'ha ro Barestrè
Tutte re so verette d'oro fin
O se me accosta e re verette accende
E adoggia doggia in mi con fiame grende.

23Ma quando tira à voi questo Garzon
Per rompiue ro cuò duro, e crudè
Ra frecchia inderre torna, ò vereton
E in cangio vostro spesso, ò fere le
E in voi i'arme d'Amò remorchiè son
E in voi i'aguzza l'amoroso De
Possa amorè da prie cosi finne
Ri cuo pertuza como gratteirinne.

24Da Gentir'homo inanti à Poexia
Solo atendeiua, e andamene à sorasso
E aura son deuegnuo vn Picca pria
Che atro cha picca voi Pria no fasso,
Ma dro scopello mè ra vostra pria
Se ben martello ho grande moe no passo
Che trà da voi vorreiua vnna figura
Ma no ro posso fà tanto sei dura.