Pagina:Rime.diverse.in.lingua.genovese.Bartoli.Pavia.1588.djvu/80

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

ZENEIXE 81


3Quanto ro Sò dre stelle luxe chiù,
Tanto ro Sò de luxe auanze voi,
Ni maraueggia è za se voi za zù,
Chiù cha ro Sò dro Cè fe lume à noi,
Perche un soretto Sò se ve lassu,
E voi sotta ri ceggi n'hauei doi,
E s'esti Soi d'un vello v'ascondessi,
Ro de d'Amò chi è orbo voi parressi.

4Bella sei voi, si hauei bell'ortigiò,
Che de man vostra lauora vorrei,
Per passatempo, e beiue ghe de pò
Si che bell'incizame ghe cuggiei,
Ro quà mangiando à voi tocca ro cuò
E da dane a i amixi ancon n'hauei,
Ma in cangio d'incizame tutta via
A mi dè scioi de doggia e giroxia.

5Mi Barbara ve chiamo con raxon,
Perche re donne barbare de cuoe,
A pè de voi pietose di se pon
Se ben pietosa e doce parei fuoe,
Però ben stè serrà com'un leon,
Perche se fora andassi bella suoe,
Con ra bellezza ogn'homo ligheressi,
E dra cruezza morte ghe daressi.