Pagina:Rimes Ladines.djvu/18

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 16 —

Alʼ ostí quël quʼ iʼ â spenů, men vadʼ spó inant
Bèl plan invérs Longièga1 zënza val
Destůrb e zënza dʼ inconté n chaval2,
Colʼ oedl a téra e nʼ charʼ no dô no dant.

Longièga è lonce da Picolìn n pů plů
Quě nʼ òra; bósc èl dlonc, dʼ inrè na flu̥,
Da vigni pért sòt strada e sůra sů;
Mèşʼ òra sů spò jů tan dī, quʼ ël è
N spavënt, condůge la strada; bëgn daidè
Savèssa qui quʼ lʼ orèssa fa prò l rů.3

Con mī pensírz şëgn gívi inant per l bósc
Bèl dërt e zënza ciancanté; nʼ aorósc
Parôl quě gnis comé saltan insciquʼ
Ëi fége a dë́rta e ciámpa zënza avë́i
Val tëma quʼ iů l pestèssa sòt; n famëi
Parôl dě të́ma plëgn per n dër gran scic4.


Pagai. Pian piano poi la via
continuo
Verso Longiega senza mai trovare
Impedimento alcuno e senza pure
Un cavallo incontrar, l’occhio
rivolto
Tenendo a terra senza mai guardare
Avanti o dietro a me sul mio
cammino.
Dista Longiega poco più d’un ora
Da Piccolin — Lungo la strada
un bosco,
Ove raro si coglie un fior, dovunque
Sovr’essa e sotto si distende e
quella
Mezz’ora in esso sale e d’altrettanto
Giù poi discende ch’e un orror,
e un grande
Beneficio faria chi quella strada
Volesse invece aprir lunghesso
il rivo.
Immerso in miei pensier dirittamente
E senza barcollare avanti intanto
Men gia pel bosco, quando a un
tratto parvemi
Un rospo mi seguisse saltellando
A dritta e a manca come soglion
fare

  1. Luogo tra Piccolino e Pietra forata.
  2. Per lo più per questa strada s’incontra dci carrettieri che vanno
    a BrunecK per far provvisioni.
  3. v. a. d. lungo il Gader, nel qual caso la strada diverrebbe
  4. a cagione del fango nella strada.