Pagina:Rivista di Scienza - Vol. I.djvu/338

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
328 rivista di scienza

i giudizii sull’importanza relativa delle ricerche divengono ognora più timidi, ed il loro carattere subiettivo s’invoca come comoda scusa a giustificare il piegarsi delle volontà che hanno perduto di vista gli scopi scientifici più remoti.

Proseguendo per questa via la Scienza ortodossa, abbandonata ai suoi impulsi interni, si dilungherebbe dalla tradizione e tenderebbe a perdersi nel bizantinismo!

Soccorrono qui a mantenere vivo lo sviluppo del sapere, risuscitando una più energica e sintetica valutazione dei problemi, tutti i moventi esterni che costituiscono l’ambiente in cui la Scienza si muove.

Il sorgere e il diffondersi degli indirizzi eterodossi è un aspetto di codesta reazione dell’ambiente che i lavoratori più seri non sanno sempre discernere ed apprezzare. Reazione benefica che deve mantenere e incamminare il progresso verso una meta più alta, conformando la Scienza alla sua ragion d’essere come funzione sociale!

Università di Bologna.