Pagina:Rivista di cavalleria (Volume I, 1898).djvu/252

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
250 rivista di cavalleria

Dirò cosa certamente notissima a chi ha familiari i regolamenti del Jockey-Club e della Società degli Steeple-Chases; ma delle sviste sono così facili in proposito che un cenno sommario non vorrà esser giudicato del tutto inopportuno. Ad appoggio mi sia permesso anche un aneddoto.

In epoca non remota un giovane gentleman rider, non solo arditissimo ed abile cavaliere ma pure uno dei più ferrati in materia di corse, stava sulla bilancia preparando il suo peso per uno steeple-chase riservato invero ai cavalli da caccia, ma nel quale erano ammessi anche i fantini, il che raramente in pratica si verifica perchè la maggior parte, anzi la quasi totalità delle corse di cavalli da caccia sono esclusivamente per Gentlemen. Al giovane si avvicinò dunque un vecchio gentleman, che in quello steeple-chase faceva pure partire una sua cavalla, e nel corso della conversazione ebbe a dirgli: — Se avrà voglia di camminare, ritengo il suo cavallo un avversario molto temibile; in ogni modo mi felicito che presentandosi oggi allo starter, non avrò più a temerlo nel Premio delle Patronesse, in vista del quale conservo la qualifica di hack ad un altro mio cavallo.

Al giovane gentleman venne solo allora in mente la clausola del regolamento che ne avrebbe escluso il suo; ma ormai esso era stato dichiarato partente in quello steeple-chase, e di cambiare idea non valeva forse nemmeno il conto.

Prendiamo dunque quest’esempio pratico per riscontrare l’applicazione di quanto prescrivono il regolamento del Jockey-Club per la qualifica di Hack ed il regolamento della Società degli Steeple-Chases per la qualifica di cavalli da caccia, richiesta appunto anche pei nostri militariys.

Cominciamo dall’osservare come ambedue le qualifiche si acquistino negativamente, cioè coll’astenersi dal fare ciò che squalifica. Infatti l’art. 54 del regolamento del Jockey-Club definisce Hack «un cavallo di quattro anni ed oltre che dal 1o gennaio dell’annata in corso non abbia preso parte ad alcuna corsa di fantini». E l’art. 88 del regolamento della Società degli Steeple-Chases: «sarà qualificato come cavallo di caccia (hunter) qualunque cavallo di quattro anni ed oltre che nei sei mesi precedenti la corsa abbia soltanto preso parte a corse riservate a cavalli da caccia«».

Come si vede, sono due cose ben differenti; tuttavia un articolo suppletivo reciproco stabilisce che un cavallo da caccia non