Pagina:Rivista italiana di numismatica 1888.djvu/446

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

di alcune monete inedite e sconosciute di scio - appendice 407


8. Grosso c. s. (gr. 3,300).

Varietà del precedente, senza il fiore nella leggenda del dritto; conio diverso dai due già pubblicati.

(Tav. I, 7 e 8).

(Tav. IX, N. 6).


9. Grosso c. s. (gr. 3,300).

Altro esemplare di conio differente.

(Tav. IX, N. 7).


MAONA-DOGI ANONIMI.

(Sec. XV).


8 e 9. Grosso o gigliato (gr. 3,600, 3,500).

D/ — Croce DVX • IANVENSIVM • (le parole sono framezzate da rosette).
Il Duca seduto di fronte col berretto. Tiene colla destra uno scettro (o una spada?) e ha la sinistra appoggiata al fianco.

R/ — Croce CONRAD • R • ROMANOR • C • CHII • (Le parole sono separate da punti).
Castello colle tre torri sormontato dall’aquila e dietro questa la Croce.

Due monete di conio differente.

(Tav. IX, N. 8 e 9).


LODOVICO XII RE DI FRANGIA.

(1500-1512).


10. Grosso o gigliato (gr. 3,600).

D/ — Tre punti REX FRANCIE • DNVS • IANVE.
Il Re coronato seduto di fronte collo scettro nella destra.