Pagina:Rivista italiana di numismatica 1889.djvu/336

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

NOTIZIE VARIE




Rivista italiana di numismatica 1889 p 336.png

Ancora il ripostiglio di Parabiago. – Nel precedente fascicolo abbiamo dato alcune notizie, gentilmente comanicateci da nn Associato della nostra Rivista, intorno ad un ripostiglio di monete romane imperiali, scoperto nel giorno 22 marzo in territorio di Parabiago. Per ciò che concerna strettamente la numismatica, poco nulla abbiamo da aggiungere a quelle notizie; accenneremo soltanto che fu trovata anche una moneta di Nepoziano.

Non riuscirà tuttavia privo d’interesse il sapere che moltissime di quelle monete erano racchiuse in un elegante vaso di bronzo, del quale, per la molta cortesia dell’attuale suo possessore sig. Celestino Zerbi, di S. Lorenzo di Parabiago, siamo in grado di dare qui il disegno.

Questo vaso misura 21 centimetri d’altezza, per 10 centimetri di diametro al massimo rigonfiamento; è coperto di bellissima patina verde, e sobriamente ornato di cerchi, di foglioline, e d’altri segui ad incavo. Le pareti del vaso sono di mirabile sottigliezza; siccome i contadini che lo rinvennero lo sventrarono per impadronirsi più rapidamente del contenuto, si può esaminarne benissimo l’interno, che è incrostato d’ossido e reca le traccio evidenti delle monete che racchiudeva.