Pagina:Rivista italiana di numismatica 1889.djvu/412

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

UNA MEDAGLIA


DI


ANTONIO ABONDIO




I lavori del valente medaglista lombardo Antonio Abondio il giovane, che visse dal 1538 al 1591, dimorando quasi sempre in Germania ed in Austria, dove illustrò con quest’arte sua, come colla pittura e colla scultura, le Corti di Massimiliano II e di Rodolfo II, sono numerosi, ma ben noti agli studiosi ed agli amatori, in ispecie dopo la recente pubblicazione riassuntiva fattane dal compianto Armand.

Possiamo quindi chiamarci fortunati, se ci è dato di presentare ai cortesi Lettori di questo periodico una medaglia che riputiamo inedita, di così celebrato artista.

Si tratta di una larga prova in piombo (mm. 130 di diam.), senza rovescio, che si conserva nel Gabinetto di Brera, e che, quantunque non finita in tutti