Pagina:Rivista italiana di numismatica 1890.djvu/128

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

una medaglia inedita de' principi baciocchi 121

“presso di me, ed il conio originale è nella Biblioteca pubblica” .

È verissimo che a Lucca ebbe vita un’Accademia, che si chiamò degli Oscuri, fondata nel 1584 da Gio. Lorenzo Malpigli, amico costante anche nelle sventure di Torquato Tasso; e che, per volontà de’ Principi Baciocchi, mutò poi il suo modesto nome in quello di Accademia Napoleone; ma è falso che ciò seguisse nel 1812; com’è falso pure che questa medaglia venisse fatta coniare dai Baciocchi. Il Massagli ha preso un grosso abbaglio nel leggerne e nel trascriverne la leggenda, che non porta scritto A. clↄlↄcccxiil, ma clↄlↄcccxxiil, e per conseguenza non appartiene alla Signoria de’ Baciocchi, che durò dal 1805 al 1814, ma a quella dei Borboni, che, cominciata nel 1817, finì nel 1847.

Il 14 luglio del 1805 Elisa sorella di Napoleone e il marito di lei Felice Baciocchi presero a reggere il Principato di Lucca. Con decreto del 15 agosto del medesimo anno la vecchia Accademia degli Oscuri fu chiamata Accademia Napoleone. I Principi fondarono “sulle loro rendite quattro premi di lire 300 l’uno”, consistenti “in una medaglia d’oro, avente da una parte l’effigie delle LL. AA. e dall’altra queste parole: Premio dato al Signore..., da conferirsi, una a chi avrà fatto la migliore opera sopra una questione che la classe delle scienze proporrà il 18 maggio di ogni anno”; una a chi ”avrà meglio trattato una questione politica, o un soggetto d’eloquenza”; una a chi ”avrà fatto il miglior pezzo di poesia”; e una a chi ” avrà fatto l’opera migliore di pittura e di scultura, o di architettura, o di musica”.