Pagina:Rivista italiana di numismatica 1890.djvu/368

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

appunti di numismatica romana 351


MEDIO BRONZO

DI GALLIENO E VALERIANO.

(Dopo Coh. 10).


D/ – CONCORDIA AVGVSTORVM
Busti laureati e affrontati di Gallieno corazzato, e di Valeriano col paludamento.

R/ — P M TR P V COS IIII P P S S
Imperatore seduto a sinistra con un globo e lo scettro.

(Tav. VIII, N. 5).


Questo bronzo, quando venne rinvenuto a Roma, fu erroneamente attribuito a Treboniano Gallo e a Volusiano, e anch’io lo acquistai, credendolo appunto appartenere a questi due imperatori; ma, esaminandolo poi attentamente, mi si presentarono due obbiezioni molto serie, l’una iconografica e l’altra storica.

Conviene anzitutto notare che una cura speciale si metteva nella coniazione di questi medii bronzi a due teste, i quali per essere commemorativi di qualche avvenimento importante, hanno una certa analogia col medaglione, tanto che alcune volte si chiamano anche piccoli medaglioni o medaglioncini.

Ora i due ritratti del nostro medio bronzo, quantunque alquanto corrosi dalle acque del Tevere, si presentavano però tali da poter essere abbastanza bene giudicati; ma né l’uno nè l’altro mi pareva potersi attribuire a Treboniano Gallo o a Volusiano.

Se ciò non fosse bastato, v’era un’altra difficoltà nella data del rovescio.

La V podestà tribunizia non poteva riferirsi né