Pagina:Rivista italiana di numismatica 1891.djvu/277

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


NECROLOGIE




AMILCARE ANCONA.


Il 22 dicembre u. s. moriva in Milano all’età di 50 anni Amilcare Ancona, uno dei più appassionati raccoglitori. Il suo gusto era eclettico e le sue raccolte abbracciavano molti rami diversi, dagli oggetti preistorici fino ai documenti del risorgimento nazionale. Nella sua casa di Milano aveva radunato un importante Museo, in cui figuravano oggetti di scavo egizii, greci e romani, marmi antichi, monete e medaglie, autografi e documenti.

Nella sua villetta di Precotto poi aveva formato un supplemento al museo di Milano, collocandovi una quantità di marmi e d’iscrizioni antiche, parecchie delle quali furono pubblicate dal Mommsen, il quale gli era amico e l’andava a visitare ogni volta che veniva in Italia.

Delle serie numismatiche s’era successivamente occupato della greca, della romana e delle zecche medioevali italiane. Nel 1884 vendette al pubblico incanto a Milano tutta la sua collezione numismatica, ma poi la ricostituì negli ultimi anni della sua vita.

Fu anche collaboratore della nostra Rivista e vi scrisse nel 1888 il Ripostiglio di S. Zeno Città.

F. G.




ANTONIO VITALIANO SOSSI.


Antonio Vitaliano Sossi, nato nel 1820 in Valfenera, moriva in Asti il 7 aprile scorso in seguito a lenta congestione cerebrale. — Fatti con molta lode gli studi nel Collegio e nel Seminario d’Asti e laureato in teologia, fu prescelto a far parte di quel corpo di dotti ecclesiastici che la munificenza di Casa Savoia chiamava a completare gli studi teologici a Superga. E mentre vi attendeva trovò