Pagina:Rivista italiana di numismatica 1891.djvu/441

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


UNA MEDAGLIA INEDITA


DI


GIACOMO JONGHELINCK



Il ch. sig. Alessandro Pinchart, nelle sue preziose memorie sugl’incisori e medaglisti de’ Paesi Bassi, pubblicate nella Revue de la Numismatique belge, ci ha descritto un buon numero di medaglie che sono opera del celebre scultore fiammingo Giacomo Jonghelinck (n, 1530, m. 1606).

A questa serie, l’amico mio Dott. Umberto Rossi, fondandosi su documenti da lui scoperti nell’Archivio di Stato di Parma, aggiungeva due altre medaglie di Margherita d’Austria1, che l’Armand aveva giudicate lavoro di qualche artista italiano.

La maggiore fra tali due medaglie, già pubblicata dal Van Loon e dal Litta, è la seguente, che descrivo sull’esemplare del Gabinetto di Brera:

Diam. mm. 61.

D/MARGARETA • DE • AVSTRIA • D • P • ET • P • GERMANIÆ • INFERIORIS • GVB •
Busto di Margherita d’Austria, a destra, col capo velato.
  1. Rossi, Francesco Marchi e le medaglie di Margherita d’Austria. (Riv. It. di Num., Anno I, 1888, fasc. III).