Pagina:Rivista italiana di numismatica 1891.djvu/442

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
390 solone ambrosoli
Nel taglio del braccio : ÆT • 45.
Cerchio di perline.
R/FAVENTE • DEO.
Figura allegorica femminile, laureata, vestita all’antica, che tiene nella destra una spada, nella sinistra una palma e un ramo d’ulivo, e sta ritta su di uno scoglio battuto dalle onde, mentre quattro venti convergono il loro soffio verso di lei. Nello sfondo, a destra, una chiesa ed altri edifici, in parte occultati da un arbusto che s’abbarbica allo scoglio; a sinistra, al di là d’un braccio di mare, una fortezza che racchiude due chiese, verso la quale veleggia una navicella guidata da una donna (Margherita d’Austria?)1.

Sullo scoglio, • 1567

Cerchio di perline.


Incidentalmente, noterò che il diritto di questa medaglia è talmente simile, nello stile ed in tutte le particolarità accessorie, a quello della medaglia contemporanea (del 1566) per la Contessa di Horn2, da doverne dedurre che se, — come fu dimostrato dal Rossi, — la prima è lavoro di Jonghelinck, anche la seconda dev’essere cosa sua. Essa pure, dall’Armand, è collocata fra le italiane di autore ignoto, come altre che molto probabilmente appartengono invece




  1. Nella donna sullo scoglio, il Van Loon vorrebbe ravvisare Margherita, e nella piccola barca la nave dello Stato; ma le fattezze della donna sullo scoglio sono affatto diverse da quelle della Governatrice, e, d’altra parte, nell’esemplare di Brera, la persona che sta nella navicella è indubbiamente una donna, anzi, per quanto lo permettano di riconoscere le dimensioni minime della figura, una donna nel costume del Cinquecento.
  2. Van Loon, Trésor de Numismatique (Choix de médailles exécutées en Allemagne, tav. XIX, n. 8).