Pagina:Rivista italiana di numismatica 1892.djvu/246

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
234 alfredo comandini

INAUGURAZIONE MONUMENTO G. GARIBALDI. Sotto, fra due rosette: 1 GIUGNO 1890.

R/ — Nel campo, in cerchio di perline, fra due rami di alloro, stemma civico di Vercelli, e in giro: COMITATO PERMANENTE DELLE SOCIETÀ’ M. S. – VERCELLI.

Questa medaglia fu incisa in Milano dal Donzelli, e fu distribuita alle rappresentanze ed agli speciali invitati intervenuti in Vercelli all’inaugurazione del monumento a Garibaldi.


Pel giugno del 1890 radunavansi in Trento, a congresso, i rappresentanti di quella società Pro Patria che aveva per programma, nelle provincie italiane appartenenti alla monarchia Austriaca, di propugnare tutti gl’interessi della nazionalità italiana contrastati dalla nazionalità tedesca e slava, e specialmente la difesa della lingua italiana.

In ricordo del congresso fu coniata questa medaglia:

26. Diam. mm. 38.

D/. — In gruppo gli stemmi delle cinque provincie italiane: Trento (nel mezzo) Trieste (in alto a sinistra), Gorizia (in basso a sinistra) Istria (in alto a destra), e Dalmazia (in basso a destra).

R/ — In quattro righe nel campo: III CONGRESSO — PRO PATRIA TRENTO — GIUGNO 1890 •

Questa medaglia (Tav. V, n. 7) fu incisa e coniata in Milano dall’incisore Luigi Broggi. Subito dopo il congresso, la società Pro Patria fu disciolta nelle provincie italiane soggette all’Austria, e la medaglia (della quale furono fatti 150 esempliiri in bronzo) ha maggior pregio ricordando un’istituzione ed una manifestazione, gli oggetti ed i documenti relativi alle quali furono in Austria colpiti da sequestro.


Il 26 giugno 1890 il pontefice Leone XIII riceveva in privata udienza monsignore Enrico Folchi vice-camerlengo,