Pagina:Rivista italiana di numismatica 1892.djvu/247

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

medaglie italiane del 1890 235

commissario per l’amministrazione dei beni della Santa Sede, il quale, insieme al cav. Francesco Bianchi incisore dei sacri palazzi apostolici, presentava a Sua Santità la medaglia storica annuale che viene coniata per la festiva ricorrenza degli apostoli Pietro e Paolo.

La medaglia è questa:

27. Diam. mm. 43.

D/ — Busto a sinistra di Leone XIII, con zucchetto, mezzetta e stola, In giro, ai lati: LEO XIII PON • — MAX • AN • XIII • sotto: F. Bianchi.

R/ — In giro, su due righe, ad arco: TE VINDICE DEVS VINCULA CORRUANT AD LIBERTATEM APOSTOLICAE POTESTATIS • San Pietro, nimbato, seduto, di prospetto, su di un sasso al quale è incatenato, tenendo nella destra una chiave ed avendo la sinistra aperta; e con la testa nuda rivolta a sinistra, verso il cielo. Esergo: A • MDCCCXC • sotto: F. Bianchi.

La dicitura latina di questa medaglia (Tav. V, n. l; fu dettata da mons. Nocella segretario dei brevi ai principi. Della medaglia – coniata nella regia zecca di Roma — furono presentati, il 27 giugno al papa trenta esemplari in oro ed altrettanti in argento, racchiusi in astucci con lo stemma pontificio.

E con questa medaglia chiudiamo la prima parte di questa nostra rivista delle medaglie italiane del 1890.

Milano, 4 giugno 1892.