Pagina:Rivista italiana di numismatica 1892.djvu/552

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
528 atti della società numismatica italiana

che le sia assicurata la vita finanziaria per un certo periodo, e pure rimanendone alla Direzione come per lo innanzi. — Il Presidente ed i Vice Presidenti assumono in conto proprio tale garanzia, e si offrono a colmare il deficit della pubblicazione, deficit che, si può sperare, andrà man mano diminuendo per poi scomparire affatto coll’aumentare dei Soci. Con questo la Rivista passa definitivamente alla Società, e ne diventa il suo organo ufficiale.

II. — Si fa in seguito la discussione del nuovo Statuto definitivo, il quale viene articolo per articolo approvato con lievi modificazioni, quale era stato proposto dal Consiglio, nella forma in cui viene in seguito riprodotto.

III. — Il segretario dà lettura dei nuovi doni pervenuti alla Società, dal settembre al dicembre, ossia:

Blanchet F. Adrien:

Tomo I della sua pubblicazione Études Numismatiques. Parigi, 1892.

Santoni Mons. Milziade:

Bazzi e Santoni, Vade-mecum del raccoglilore di monete italiane. Camerino, 1886, in-8. — Santoni M., Della zecca e delle monete di Camerino. Firenze, 1875, in-8. — Detto, Del coordinamento necessario alle nummoteche italiane. Camerino. — Diamilla, Memorie Numismatiche. Roma, 1847, in-4. — Pila-Carocci, Della zecca e delle monete di Spoleto. Camerino, 1884, in-8.

Vitalini Cav. Ortensio:

La sua recente pubblicazione Le monete battute nel pontificato di Pio IX e nell’interregno della Repubblica Romana. Roma, 1892, in f.

Gnocchi Cav. Ercole:

Mionnet, Déscription des Médailles antiques grecques et romaines. Paris, 1822. (Il vol. I e quello delle tavole). — Ghiron I., Monete Arabiche del Gabinetto Numismatico di Milano. Ivi, 1878, in-4. — Rossi, Scudo romano del sacco di Roma. Ivi, 1886, in-8. — N. 5 cataloghi per vendite di monete.