Pagina:Rivista italiana di numismatica 1893.djvu/125

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
118 notizie varie

sante suppellettile storica ed artistica ha avuto luogo, coll’intervento dell’egr. Comm. Fasella, già Direttore della Regia Zecca, del Sig. Ing. Grosso, rappresentante la locale Intendenza di Finanza, e del Dott. Ambrosoli per il Gabinetto Numismatico.

Ai raccoglitori di monete romane. — Chi possedesse monete di Restituzione inedite (non pubblicate da Cohen) è vivamente pregato di volerle comunicare al Signor Francesco Gnecchi, Via Filodrammatici, 10. Milano.

Concorso di Numismatica. — Colla fine d’Aprile p. v. scadeva il termine per la consegna dei lavori destinati al Concorso bandito dalla Società Italiana di Numismatica nella sua prima adunanza, 11 Aprile 1892, per l’Illustrazione di una o più zecche italiane, o anche di un solo periodo di una zecca maggiore. — Dietro dimanda di parecchi interessati, il Consiglio della Società, nella sua tornata del 5 Marzo corrente, decise di prorogare detto termine al 31 Ottobre 1893.

La Direzione.