Pagina:Rivista italiana di numismatica 1893.djvu/294

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

notizie varie 263

Questa moneta è una variante del N. 247 del Cohen, poiché ha il busto drappeggiato, mentre il Cohen la descrive col busto corazzato.

N. 248. Uguale al N. 247, ma colla testa nuda di Vero.

Da calcoli fatti, molto approssimativi del resto, si ritiene che il ripostiglio contenesse dalle 300 alle 400 monete.

Roma, 8 Maggio 1893.



La nuova Sala del Medagliere al Museo Britannico. — Mentre da noi i Musei rimangono stazionari quali erano mezzo secolo fa, e le poche risorse ad essi destinate vengono ridotte, tassate, rimpicciolite, lesinate tanto da essere divenute quasi irrisorie — causa anche in gran parte la moltiplicità dei nostri musei — quel colosso del Museo Britannico va sempre coraggiosamente avanti. Le sue collezioni aumentano continuamente, riempiono i locali esistenti, e abbisognano di nuovi, si allargano, si espandono; né il loro è solo un aumento materiale; ma a questo tien dietro anche la diffusione sempre maggiore della luce scientifica, di cui sono conduttori gli eccellenti cataloghi che vengono man mano redatti dagli uomini più competenti in ciascun ramo dello scibile umano.

Il Medagliere, che forma certo uno dei rami importanti del Museo, e che consta di circa 250 mila pezzi, e costituisce probabilmente la più ricca collezione del mondo, si trovava a disagio nel suo vecchio locale costrutto or fa mezzo secolo. Esso è stato or ora trasportato in un nuovo fabbricato1 eretto appositamente, nella parte ovest del Museo, con dimensioni doppie dell’antico, con sale per gì studiosi e per l’esposizione di una scelta di pezzi che servano a dare al pubblico un’idea delle varie serie numismatiche antiche e moderne. La parte dell’esposizione già ordinata — tutto il resto non lo potrà essere che fra alcuni mesi — consiste in una serie delle più belle monete della Grecia,

  1. Vedi Numismatic Chronicle. Parte I, 1893.