Pagina:Rivista italiana di numismatica 1893.djvu/412

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

DOCUMENTI

VISCONTEO-SFORZESCHI

PER LA STORIA DELLA ZECCA DI MILANO



PARTE SECONDA




PERIODO SFORZESCO




I. — FRANCESCO SFORZA.


153. — 1450, marzo 1, Vimercate. — Lo Sforza affida a Gabriolo della Croce la custodia della zecca di Milano [Reg. duc., n. 88, fol. 29].

V’è aggiunto che Marco Ferrari ebbe poi a surrogare nel suo officio il della Croce, dal 25 marzo innanzi.

154. — 1450, marzo 1, Vimercate. — Compadre de’ Maggi e Gabriele de’ Gabatori, già impiegati a’ tempi del duca Filippo Maria Visconti, assumono la carica di inquisitores falsarum monetarum collo stipendio mensile di fiorini 3, più la terza parte delie contravvenzioni [Reg. duc. n. 90, fol. 66].

155. — 1450, marzo 11, Vimercate. — Donato della Croce, citt. milanese nominato “assazatorem et generalem offitialem nostrum et Comunis nostri Mediolani super offitio assazandi, probandi et reprobandi quaslibet quantitates monetarum factarum et fiendarum in hac nostra Civitate Mediolani„