Pagina:Rivista italiana di numismatica 1894.djvu/264

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
252 bibliografia

Rinaldo duca (1694-1737); Francesco III (1737-1780); Ercole III (1780-1796) e Maria Teresa Cybo, di lui consorte (1741-1790); ed agli Austro-Estensi: Maria Beatrice e Ferdinando arciduca d’Austria (1771-1814); Francesco IV (1814-1846) e Maria Beatrice Vittoria di Savoia, di lui consorte (1812-1840); Ferdinando Carlo Vittorio (1821-1849); e, per ultimo, Francesco V (1846-1859).

Ognuno che per poco abbia pratica di simil genere di ricerche sa quanto sia arduo talvolta il rintracciare alcuni di questi monumenti numismatici moderni, che spesso hanno avuto un’esecuzione incompiuta, o sono rimasti allo stato di progetto, o per varie cause sono caduti in un’oscurità dalla quale è ben difficile che " una virtude amica „ riesca a trarli all’onore dello studio e della illustrazione. Dobbiamo quindi esser grati all’Autore, che assumendosi questo non agevole compito, ha saputo salvare dall’obblio e presentarci riunita una schiera di tali monumenti, copiosa per numero, interessante per la storia e per l’arte.

Il diligente lavoro del Cav. Crespellani ci conserva anche memoria degl’incisori che, in quella città od altrove, eseguirono i conii delle medaglie modenesi del periodo estense ed austro-estense; eccone i nomi: — Benedetti Carlo di Pavullo, Cossa Luigi, Guglielmada Battista, Hamerani Gio., Krafft A., Lang Giuseppe, Lange C, Manfredini Luigi, Mirandoli Celeste, Putinati Francesco, Radnitiky C., Ricco Felice di Modena, Saint Urbain Ferdinando, Tonelli Giambattista, Wiedeman A. Come si vede scorrendo questo elenco, alcuni tra gl’incisori suddetti (Manfredini, Putinati, Cossa) appartengono alla zecca di Milano, altri (Krafft, Lang, ecc.) a quella di Vienna; non mancano tuttavia i modenesi.

Non tutte poi le medaglie descritte dall’Avv. Crespellani sono prodotte da conii; diverse sono fuse, come il medaglione di Francesco IV e Maria Beatrice Vittoria di Savoia, modellato da un dilettante, Giuseppe Malavasi, cassiere di governo; la medaglia, pure di Francesco IV, eseguita dal fonditore Giovanni Grotolini; — il bel medaglione di Maria Beatrice, lavorato anch’esso dal Malavasi; — la medaglia di Francesco V, fusa in Bologna dal citato Grotolini; — vari medaglioni dello stesso duca, modellati dallo scultore