Pagina:Rivista italiana di numismatica 1894.djvu/266

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
254 bibliografia

stragrande di pubblicazioni, francesi e straniere, specialmente periodiche, nel redigere il loro notissimo Repertoire des sources imprimèes de la Numismatique française, e di conoscere molte lingue, in modo da poter ricorrere direttamente alle fonti ogni qual volta si trattasse di appurare od approfondire una data notizia.

All’Introduzione seguivano ventuno capitoli, nei quali si trattava: — I. Dell’Impero d’Occidente e dell’Impero Bizantino sino all’ottavo secolo, in quanto le loro monete possano servire come di preparazione e di transizione alle monete barbariche; — II. Dei Vandali; — III. Degli Svevi di Spagna; — IV. Degli Eruli e degli Ostrogoti; — V. De’ Longobardi; — VI. De’ Borgognoni; — VII. Dei Visigoti; — Vili. De’ Franchi (capitolo diffusissimo, di oltre un centinaio di pagine); — IX. Degli Anglo-Sassoni; — X. De’ Frisoni; - XI. Degli Arabi; — XII. De’ primi Carolingi; — XIII. Del regno d’Aquitania sino alla sua riunione colla Francia; — XIV. Del regno di Francia sino alla caduta de’ Carolingi; — XV. Della Germania sino all’estinzione della stirpe de’ Carolingi; — XVI. Della Provenza e della Borgogna sino alla loro riunione colla Germania sotto Corrado il Salico; — XVII. Dell’inizio della monetazione feudale in Francia ed in Germania; — XVIII. Dell’Italia Settentrionale sino al regno di Ottone I, e della conquista normanna nel Mezzogiorno; — XIX. Dell’Inghilterra sino a Canuto il Grande; — XX. Dell’influenza della monetazione carolingia su quella di diversi popoli barbari; — XXI. Dell’Impero Bizantino dal secolo ottavo alla fine del secolo decimo.

Questi ventun capitoli costituivano la parte prima e seconda del vasto lavoro di Engel e Serrure; il volume uscito testè ne costituisce la terza, che si divide alla sua volta in quindici capitoli: — I. Il regno di Francia, dall’avvenimento de’ Capetingi sino alla riforma monetaria di San Luigi; — II. I feudi francesi sino all’introduzione della riforma di San Luigi; — III. La Germania dall’avvenimento della Casa di Sassonia sino a Lodovico il Bavaro; — IV. I feudi degli ex-regni di Borgogna e di Provenza; — V. L’Italia dalla fine del decimo secolo alla seconda metà del decimoterzo; — — VI. Gli stati cristiani della penisola iberica dal secolo undecimo al decimoquarto; — VII. Le isole britanniche dal principio dell’undecimo secolo sino alla fine del decimoterzo; — Vili. I paesi scandinavi dall’inizio della monetazione nazionale, sino al decimoquarto secolo; — IX. La Polonia e la Slesia sino al principio del secolo decimoquarto; — X. La Boemia e la Moravia sino al principio del secolo decimoquarto; — XI. Il regno d’Ungheria e le sue dipendenze sino all’introduzione del grosso d’argento per opera di Carlo