Pagina:Rivista italiana di numismatica 1895.djvu/307

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

appunti di numismatica romana 293

16. — Mia Coll., gr. 22, niill. 38 (coniato).

D. — Testa e leggenda del n. 8.
R. — Tavola da giuoco, intorno alla quale tre romani togati stanno giuocando coi Contorniati. Il tutto sotto a un portico (Sab. XIX, 3).

Vedi Appunto XXXIII.


17. — Coll. E. Gnecchi, gr. 24, mill. 40 (coniato).

Come il precedente, conio diverso.


18. — Mia Coll., gr. 27, mill. 40.

D. — Testa e leggenda del n. 8. Davanti alla testa monogramma

pe inciso.

R. — Il mostro Scilla (Sab. XIII, 13).


19. — Mia Coll., gr. 27. mill. 40.

D. — Testa e leggenda del n. 8.
R. — Supplizio di Marsia (?) (Sab. XIX, 9).

Lascio a questo rovescio, che, per quanto sia uno dei comuni, rimane pur nondimeno inesplicato, il titolo dubitativo di supplizio di Marsia, non trovandone uno migliore. Rappresenta una donna seduta in atto di tristezza, e davanti ad essa un uomo nudo in piedi. Dietro a questi un altro uomo legato sta accovacciato e rivolge il capo a guardarlo.


20. — Coll. E. Gnecchi, gr. 28, mill. 39.

Come il precedente.


21. — Coll. Montagu a Londra, gr. 26.700, mill. 40.

Come i due precedenti, ma col monogramma pe inciso davanti

alla testa di Nerone.


22. — Mia Coll., gr. 26, mill. 38 (coniato).

D. — Testa e leggenda del n. 8.
R. — Apollo, a sinistra con un ramo, appoggiato a un

tripode su cui sta la lira (Sab. XI, 11).


23. — Coll. di Brera, gr. 26,50, mill. 39 coniato.

Come il precedente, ma davanti alla testa una pantera

corrente ageminata in argento.


24. — Mia Coll., gr. 21.50, mill. 36.

D. — Testa e leggenda del n. 8.