Pagina:Rivista italiana di numismatica 1895.djvu/66

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
64 ercole gnecchi

prodotta nell’officina di Desana; moneta rimasta finora inedita1 e sconosciuta.

Rivista italiana di numismatica 1895 (page 66 crop).jpg

Peso gr. 12,200.

D/ – DEC... IMPERA • DECIANA • COND.... Mezzo busto corazzato e laureato a destra. Sotto il busto M.
R/ – (conchiglia) S(it) NOMEN • DOMINI • BENEDICTVM • C:. Nel campo croce fiorita, i cui quattro bracci terminano in gigli. Nel centro della croce H.

Come i lettori avranno subito veduto dal disegno, la moneta ora descritta e una perfetta imitazione di moneta francese, e precisamente del franco di Enrico III (1574-89)2.


  1. Dicendo inedita, intendo non pubblicata in alcun’opera veramente numismatica, ed escludo da questo numero la grande colluvie di editti, ordonnances, placcarts, ecc., in alcuno dei quali potrebbe per avventura trovarsi il disegno di questa moneta, quantunque io non l’abbia veduta in quelle che esaminai. Queste tariffe sono nel medesimo tempo numerosissime e oltremodo rare, e nessuna biblioteca può vantarsi di possederle al completo; talchè una moneta disegnata in queste tariffe si può dire scientificamente inedita, tanto più che queste tariffe non danno che il puro disegno della moneta, spesso assai rozzo, con frequenti sbagli di leggenda, e senz’alcun’altra indicazione. Non intendo con ciò di negare alle tariffe la loro importanza, anche dal lato scientifico: esse ci conservano la memoria di molte monete, che oggi non esistono più e che forse, senza di esse, non si sarebbero mai conosciute.
  2. Cfr. Hoffmann, Les monnaies royales de France. Paris, 1878, in-4., pag. 135, tav. LXXVI, n. 25.