Pagina:Roma Antica 4.djvu/60

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
48 L E T T E R A

Cioè Titiano et Gallicano Consulihus. Cadde il Consolato di Tiziano, e di Gallicano nel 10. anno dell’Imper. d’Adriano, e nell’DCCCLXXX. dalla Fondazione di Roma secondo il Panvinio. Nel Consolato di essi pone Cassiodoro, che Juxta Eleusinam Civitatem in Cephiso fluvio Hadrianus Pontem construit. Egli però gli registra con diverso ordine nominando Gallicano avanti a Tiziano, come ancora si legge nella Cronica di Prospero Aquilano ristampata dal Padre Labbè. Nei Fasti d’Idazio pubblicati pur di nuovo dal medesimo si osserva lo stesso ordine, che nell’iscrizione, e questo fu seguitato dal Panvinio nella prima edizione de’ fasti, dove si legge.. Cornelius Titianus. : . Gallicanus. Ma nella seconda non so per qual ragione mutatosi d’opinione pose: Gallicanus, Coelius Titianus, e fu seguito dal Golzio, il quale ne’ suoi Fasti aggiunge di più a Tiziano il prenome... Gallicanus D. Coelius Titianus. Nella qual cosa se si debba prestar più fede all’autorità di Cassiodoro, e del Panvinio, che alle Iscrizioni di quei tempi, o s’egli sia più verisimile, che abbiano errato quei Fornaciaj uomini idioti, o gli Scrittori, da’ quali sono stati trasmessi ai nostri tempi i testi a penna di Cassiodoro, e degli altri Autori allegati dal Panvino nei suoi Fasti, non è mio intento1 il cercarne. Fra le iscrizioni del Grutero ve n’è una, in cui si fa menzione di un Gallicano Console ordinario, che così chiamavano quelli, che entravano Consoli il primo di Gennajo a distinzione degli altri che nel rimanente dell’anno succedevano loro in quella dignità, dei quali nel Principato di Commodo sino a venticinque in un solo anno se ne contarono. L’iscrizione è questa.

BRVTIA. AVRELIANAE. CN.

[Così sta nel Grut.] FILIAE. MVSOLAMIAE. VIRON. ET. L.TERIAE

C. F. NEPTI MARCEL UNO. ET.

MARINAE. HER. GALLICANI. CONSS.

ORDINARI. QVAE. VIVIT. ANN. XXXVII.

MENS. X. DIES. XVIIII. OB. MERITA

HONESTATIS, ET. CONCORDIAE.

CONIVGALIS. L. VITALIS. V. C. PROTEC.

ET. NOTARIVS. VXORI. AMANTISSIMAE.

ET. SIBI


  1. Questa varietà di anteporre, e posporre l’un