Pagina:Rousseau - Il contratto sociale.pdf/206

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 204 —


come nulli, e fu Mario il primo che si degnò di arruolarli.

Senza decidere qui se quella terza enumerazione fosse buona o cattiva in se stessa, io credo di potere affermare non esservi altro che potesse renderla praticabile se non i costumi semplici dei primi Romani, il loro disinteresse, il loro gusto per l’agricoltura, il loro sprezzo pel commercio e per la brama del guadagno. Dov’è il popolo moderno, la cui divorante avidità, lo spirito inquieto, l’intrigo, i continui rimovimenti, le perpetue rivoluzioni delle fortune lasciassero durare vent’anni un simile istituto presso di sè senza scompaginare tutto lo stato? Uopo è ancora osservar bene, che i costumi e la censura più forti di quella instituzione, ne corressero il vizio a Roma, e furon visti dei ricchi rilegati nella classe dei poveri per aver fatto troppa pompa di loro ricchezze.

Da tutto ciò si può agevolmente comprendere il perchè non si faccia quasì mai menzione se non di cinque classi, quantunque ve ne fossero realmente sei. La sesta non mandando nè soldati all’esercito nè votanti al