Pagina:Rousseau - Il contratto sociale.pdf/232

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 230 —


qualche cosa di comune ad esseri chimerici i quali portano nomi diversi!

Che se mi si chiede perchè nel paganesimo, in cui ogni stato aveva il suo culto e i suoi Dei, non vi fossero guerre religiose, io rispondo che, appunto perchè ogni stato aveva il suo culto proprio come il suo proprio governo, non distingueva i suoi Dei dalle sue leggi. La guerra politica era pur teologica; i dipartimenti degli Dei erano per così dire fissati dai confini delle nazioni. Il Dio di un popolo non aveva nessun diritto su gli altri popoli. I Dei dei pagani non erano Dei gelosi, ma si dividevano l’imperio del mondo: Mosè stesso ed il popolo ebreo propendevano qualche volta a codesta idea parlando del Dio d’Israello. È vero, che tenevano per niente gli Iddii de’ Cananei, popoli proscritti, consacrati alla distruzione, e dei quali dovevano essi occupare il posto; ma osservate come parlavano delle divinità de’ popoli vicini, che erano proibiti di assalire: «Il possesso di ciò che spetta a Chamos vostro Dio, diceva Jefte agli Ammoniti, non vi è legittimamente dovuto? Noi possediamo col