Pagina:Rusconi - Teatro completo di Shakspeare, 1858, I-II.djvu/142

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

atto terzo 131


Tutti i Citt. Scendete, scendete.

Citt. Venite fra noi (Antonio discende dalla Tribuna)

Citt. Appressatevi, Antonio.

Citt. In circolo, amici, in circolo.

Citt. Allontanatevi dal feretro; non toccate il sacro corpo.

Citt. Largo ad Antonio! largo al nobile Antonio.

Ant. Non vogliate soffocarmi, amici; fatevi in largo.

Tutti i Citt. In largo! addietro! addietro! in largo!

Ant. Ora, se avete lagrime, apprestatevi a versarle. — Cittadini, a voi è noto, e come nol sarebbe? questo pallio che cuopre gli avanzi del gran Cesare. Il giorno primo, ch’ei l’indossò, vi sarà, spero, ugualmente presente ch’e’ fu il giorno in cui fiaccò la baldanza de’ Nervi. Ora, mirate, è in questo pallio, è da questo lato che insinuossi il pugnale di Cassio; mirate qual larga piaga aprì in questo seno l’invido Casca! E il colpo di Bruto il vedete voi? Vedete com’è profondo, come feroce! Eppure Bruto era l’amore di Cesare; Bruto era da lui diletto come figliuolo, e giudicar potrete della sua tenerezza, sapendo come questo colpo fosse quello che l’abbattesse, non per la maggior violenza con cui veriagli inflitto, ma per la nera ingratitudine dalla quale andava accompagnato. O sommi Dei! fu questo sol colpo che gli insanguinò il cuore; fu sol per questo che inorridito si coperse gli occhi; e desistendo dalla difesa, cadde e spirò ai piedi della statua di Pompeo. Qual morte, concittadini, qual fiera morte! Ma il colpo che abbattè quegli che avea domato il mondo, atterrò noi pure; noi pure al suolo adeguò, e fece alzare al tradimento la sanguigna testa. — Or siete commossi, lo veggo: ora provate che sia pietà. Ah! risparmiate queste generose lagrime, virtuosi uomini; trattenetele anche per poco. Finora non vedeste che il mantello insanguinato del nostro Cesare; guardate ora lui stesso barbaramente trucidato.

(strappa il pallio in cui era avvolto Cesare)

Citt. Spettacolo miserando!

Citt. Oh nobile Cesare!

Citt. Infausto giorno!

Citt. Oh infami traditori!

Citt. Sanguinosa vista!

Citt. Vendetta, vogliam vendetta; corriamo a vendicarci. Morte... incendii... strage... non rimanga un traditore.

Ant. Fermatevi, concittadini...

Citt. Fermiamoci; ascoltiamo Antonio.

Citt. Ascoltiamolo, seguiamolo, moriamo con lui.