Pagina:S. Benedetto al Parlamento nazionale (Tosti).djvu/18

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
 
— 18 —
 


capovolta la serie delle ragioni nel codice dell’umano diritto, questa deve rifluire nei vostri petti, perchè l’opera della provvidenza s’annesti a quella della nostra ragione. Iddio è per tutto con la sua virtù di creazione; ovunque la trovate: ma Iddio è solo nella Chiesa con la virtù di redenzione determinata dal Cristo: non la trova se non chi vi entra e persevera in quella. Italiani, Cattolici, voi già vi siete, la mercè di Dio; siate dunque pargoli per fede, e dal seno della Madre Chiesa popperete il latte di quel Cristiano ideale che vi abbisogna nella razionale e virile fatica a cui vi ponete. Non è vecchia la Chiesa: ad ogni passo dell’umano progresso essa dà uno sboccio dì gioventù, ad ogni aspirazione dei nostri petti si trasfigura, e si acconcia: ma non vuole essere toccata nel come e nel quando della propria manifestazione.

Essenzialmente sociale, perchè sociale l’individuo del Cristo nel corpo apostolico, che l’ha fondata, nulla opera se non pel mezzo della economia sociale: essa abborre dalla solitudine. Come società sacerdotale ci manoduce per la via del cielo; e nel nostro pellegrinaggio su la terra la sua carità ha preso sempre abito sociale per rispondere ai morali bisogni dell’umana compagnia: da questo i molti e svariati sodalizî religiosi. Potremo incoronare la fronte di rose, inebriarci al calice dei piaceri; ma non potremo mai svellere le spine di che è seminato il cammino della vita. Ad ogni passo un grido di dolore, ad ogni posa una lagrima; ed è sempre un Ordine Religioso che accorre deputato dalla Chiesa ad asciugarla. Il trovatello è raccolto e nudrito da Vincenzo dei Paoli, il fanciullo ignorante dal Cala-