Pagina:Saggio di canti popolari veronesi.djvu/10

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— x —

Datano da allora l’abolizione della tortura, la impotenza della Inquisizione, lo sfascio delli ordini feudali, la uguaglianza di tutti davanti alia legge. Da allora i monarchi non si sentirono più tanto fermi sul trono senza il sostegno dell’amore dei popoli, e quindi per ottenerlo cominciarono ad abbandonare almeno l’apparenza insolente del vecchio dispotismo. È ben vero che non tutte e in ogni dove queste meliorìe si introdussero, e mi si potrebbero ancora opporre delle formidate eccezioni; ma ne fu riconosciuto almeno il principio, ed è pur questo solo trionfo grandissimo che deve dare un immancabile frutto. I popoli ànno da allora coscienza di essere e di poter qualche cosa, i principi sanno che lo sono e la possono.

Le conquiste fisiche della scienza camminarono da allora di pari passo colle conquiste morali perchè il progresso nel melio fosse più rapido; e le stupende applicazioni del vapore e dell’elettrico avrieno forse bastato da sole a rinnovare la faccia del mondo, così come sola è bastata a preparare tale rinnovazione la scoperta di Guttembergh fortunatamente scampato alle flamme dei nottoloni del pensiero che nella superba loro stoltezza non arrivarono a sùbito sospettare di qual luce mirabile doveva essere ella feconda1.

La seconda metà del secolo XVIII fu epoca di demolizione generale e completa; col principio del XIX si iniziò la ricostruzione; quando palese, quando latente; tarda talora, talora accelerata, ma continua pur sempre.

I guerrieri della rivoluzione furono preceduti da quelli del pensiero; ed ove si confrontino fra loro le tremende falangi delli Enciclopedisti e dei Convenzionali pendono incerte la mente ed il cuore a quale debbano dare in preferenza li omaggi e l’af-



  1. La machine a vapeur est une découverte qu’on ne saurait comparer, pour la grandeur de ses conséquences, qu’à celle de l’imprimerie, ou bien encore à celle du continent américain. Ces découvertes immenses, bien que remontant déjà à près de quatre siècles, sont loin d’avoir déroulé a nos yeux toute la série d’effetts qu’elles sont destinées à produire. Il en sera de même de la conquête que le monde a faite en transformant la vapeur en une force motrice illimitée dans son action et applicable à tant d’usages. Bien des générations se succéderont avant qu’on puisse en calculer toute la portée. — Ouvrages politiques-économiques par le comte Camille Benso de Cavour ecc. Coni, par B. Galimberti éditeur-libraire - 1855. - pag. 132, première partie.