Pagina:Saggio di rime.djvu/9

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

* viii *

da taluno, pure (e sia questo conceduto al figlial rispetto nostro) non sarà fuor di ragione se fra’ più devoti, e di ammaestramento alla studiosa gioventù, e particolarmente a quella del suo grado, lei si pone da noi. Ma da qual potissima ragione siamo noi stati mossi, di tante sue Rime, al solo piacer suo scritte, a scieglierne così poche, lungo sarebbe a dire. Pur questo non si tacerà che volendo gradire principalmente a Voi, stimato giusto abbiamo non porvi innanzi sì fatto volume da stancarvi, amando Voi di leggerlo; nè perchè vi crediamo così vacua d’ogni faccenda, se bene della vostra condizione, da potere a questo solo ogni vostro piacer dedicare. Pertanto se le Poesie che vi si presentano al parer di certuni non sa-


ran