Pagina:Salgari - I pescatori di trepang.djvu/37

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

gli australiani 35


Quantunque non soffiasse un alito di vento, quel fiore oscillava, come se fosse stato toccato da qualcuno.

— È vero, zio, diss’egli, armando rapidamente il fucile. Qualche selvaggio è passato accanto a quel lungo stelo.

— Forse ci spiano, Cornelio.

— Andrò a rovistare le mulghe.

— Sei pazzo, ragazzo mio?... Tu vuoi prenderti un colpo di lancia in petto o farti fracassare la testa da un boomerang.

— Cosa sono questi boomerangs? Sono freccie, forse?

— No ma sono peggiori e non fallano mai. Sono bastoni leggermente ricurvi che gli australiani lanciano a cinquanta ed anche a sessanta metri di distanza e con tale precisione che ti uccidono perfino un uccello. Forse li conosceremo ben presto e tu... ma to’!... questa è strana!...