Pagina:Salgari - I solitari dell'Oceano.djvu/184

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Anche gli uccelli marini si mostravano inquieti. Si vedevano i grossi albatros volteggiare disordinatamente sopra i cavalloni e passare a stormi sopra la nave, mandando grida acute.

– Che voglia scoppiare un nuovo tifone? – chiese Cyrillo, il quale si era recato a poppa dove l'argentino teneva la ribolla.

– Avremo qualche furiosa raffica – rispose l'ufficiale, guardando le nubi che continuavano a disperdersi pel cielo. – Sono lieto di aver scelta questa rotta che ci permette di manovrare liberamente senza il timore di trovarci addosso qualche isola.

– Avete fiducia nell'abilità di questi pirati?

– Completa, signor Cyrillo. Sono degli abili marinai.

– Dei quali si potrebbe farne a meno, Vargas.

– Se qualche ondata li cacciasse tutti in acqua sarei ben lieto. Per ora sono pecore perché hanno assoluto bisogno di noi, poi diverranno tigri.

– Voi temete il nostro arrivo allo stretto di Torres.

– È vero, signor Cyrillo. Io non so cosa può attenderci in quell'isola che serve di covo a questi bricconi.

– Non sperate che ci lascino andare?

– Non converrebbe loro per paura di venire poi traditi.

– È quello che pensavo anch'io – rispose il commissario. – Che vogliano far anche di noi dei pirati?

– O per lo meno ci terranno prigionieri, se non ci appiccheranno.

– Come sbarazzarci di costoro prima di giungere allo stretto?

– Ho già lanciato in mare parecchie bottiglie.

– Verranno raccolte?

– Chi può dirlo?

– Non fatevi sorprendere o vi appiccheranno.

– Non mi lascerò cogliere – rispose l'argentino. – So che Strong mi sorveglia attentamente, perché diffida assai di me. Anche la scorsa notte, mentre ero di guardia, me lo vidi comparire improvvisamente dinanzi per accertarsi sulla bussola se io avevo cambiato la rotta.

In quel momento si udì la voce di Sao-King, a gridare:

– Vela a babordo!

Strong che si trovava a prora, udendo quel grido, si era slanciato verso la murata di babordo, scrutando l'orizzonte.

Anche i suoi uomini lo avevano imitato.

– Una vela! – aveva esclamato l'argentino. – Che qualche bottiglia...

– Silenzio, imprudente – disse Cyrillo.

Tutti gli sguardi si erano volti verso il sud, dove si vedeva apparire un punto biancastro, il quale ora saliva le creste dei cavalloni ed ora si abbassava negli avvallamenti.

Strong si era fatto portare un cannocchiale e l'aveva puntato su quel punto bianco con precipitazione.