Pagina:Salgari - I solitari dell'Oceano.djvu/99

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


asciuttamente il capo.

– E tu invece d'allontanarti cerchi d'accostarti a terra?

– Io non temo quei guerrieri.

– Una freccia è presto scoccata ed io non ho alcuna intenzione di cimentarmi in un combattimento.

– Non hai le canne che tuonano? – disse il selvaggio.

– Non mi sono imbarcato per fare la guerra. Prendi il largo e fa' raddoppiare la corsa alla tua piroga.

Il capo brontolando spinse l'imbarcazione in mezzo al canale, ma non diede ordine ai suoi uomini di affrettare la battuta dei remi, quantunque da qualche tempo la corsa fosse stata notevolmente diminuita.

– Hai qualche sospetto? – chiese Ioao al cinese.

– Non so.

– Mi sembra che questo selvaggio cominci ad annoiarci. E qualche po' che ci guarda con certi occhi che non mi piacciono.

– Ha troppa paura delle armi da fuoco per ingannarci, signor Ioao. Se dovessi accorgermi di qualche cosa, non esiterei a cacciargli una palla nel cranio.

– Non precipitiamo dei sospetti che forse non esistono che nella nostra immaginazione.

La piroga per un'altra mezz'ora continuò la corsa, girando parecchi promontori boscosi, poi improvvisamente si arrestò dinanzi ad un piccolo corso d'acqua che sboccava attraverso uno squarcio della costa corallifera.

Il capo ed i suoi uomini s'erano alzati interrogando ansiosamente l'orizzonte e manifestando una viva agitazione.

– Che cosa avete? – chiese Sao-King, armando il moschetto e alzandolo.

– Vi sono delle piroghe nemiche che si avanzano – rispose il capo.

– Dove?

– Sono ancora lontane.

– Io non vedo nulla, eppure i miei occhi valgono quanto i tuoi.

– Noi tutti le abbiamo scoperte – rispose il selvaggio. – Si sono celate or ora dietro quel promontorio che si delinea laggiù.

– È tanto lontano da non poter distinguere una piroga, e nemmeno una squadra intera.

– Tu non hai gli sguardi acuti come i nostri – ribatté il selvaggio con tono stizzito.

– E che cosa intendi di fare?

– Di cercare un rifugio entro questo fiumicello e attendere che quelle piroghe se ne siano andate.

– Non saranno qui prima di questa sera – osservò Sao-King.