Pagina:Salgari - L'Uomo di fuoco.djvu/85

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


d'uomini. Il soggiorno nel Brasile non riuscirà mai gradevole agli europei.

– Eh! Lo vedi? Cerca d'accostarsi inosservato al nostro isolotto. Lasciamolo venire e andiamo a cenare prima che l'arrosto diventi freddo.

– Terrò gli occhi ben aperti, signore.

– Ed io gli archibugi pronti.

Il signor di Correa che non sembrava molto inquietarsi della vicinanza del pericoloso rettile, il quale d'altronde si era fermato ad una quarantina di metri, celandosi in mezzo alle immense foglie delle vittorie, tornò tranquillamente all'accampamento improvvisato fra le piante e si mise, per modo di dire, a tavola, squartando e sgozzando i due traira.

Quantunque mancasse il sale e non avessero nulla da sostituire il pane, fecero scomparire ben presto i due pesci, la cui carne fu giudicata da entrambi deliziosissima.

Avevano appena terminato, quando udirono fra le canne che crescevano sulle rive dell'isolotto dei fruscìi sospetti.

– È il caimano che cerca di issarsi sulla sponda – disse Alvaro sottovoce, armando rapidamente il suo archibugio.

Si gettò bocconi fra le erbe che erano alte e si mise a strisciare verso la riva, fiancheggiato dal mozzo che si era armato anche della scure.

Il fruscìo continuava e si scorgevano le cime delle canne a ondeggiare, come se un grosso corpo cercasse di aprirsi il passaggio.

– Che sia proprio il caimano? – chiese Garcia con un filo di voce.

– Non ne dubito – rispose Alvaro.

– L'affronterete?

– Gli scaricherò fra le mascelle l'archibugio. Vedremo se con una pillola di piombo che pesa due once sarà ancora in grado di tornarsene in acqua.

Erano giunti presso la riva ma ogni rumore era cessato. Eppure il caimano non doveva essere lontano. Il venticello notturno portava fino ai due naufraghi un acuto odore di muschio, profumo che esalano quei brutti rettili delle savane americane.

– Che sia tornato nella palude? – si chiese Alvaro.

Stava per alzarsi sulle ginocchia, quando le canne che stavano dinanzi a lui si schiusero bruscamente e due mostruose mascelle,