Pagina:Salgari - La Città dell'Oro.djvu/289

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Nel vederlo, Yaruri si era fermato mormorando: — Tu, Sipana?... (pag. 296).