Pagina:Salgari - La Stella Polare.djvu/258

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


poco più d'un metro, e hanno il pelo fitto, corto, grigio fulvo o bruno molto oscuro, coi fianchi nerissimi ed il petto bianco argenteo. Sul dorso poi hanno un disegno a foggia di ferro di cavallo molto allungato.

Le femmine, un po' più piccole dei maschi, si distinguevano facilmente, avendo il pelame giallastro col disegno del dorso nero-azzurrognolo.

Alcune tenevano strette fra le zampe delle piccole foche quasi bianche, le quali vagivano come bambini.

– Sono appena giunte – disse il primo macchinista al tenente Querini che lo interrogava. – Si fermeranno qua fino ai primi freddi, poi se ne torneranno al sud.

– È vero che queste foche intraprendono delle lunghe emigrazioni?

– Sì, signor tenente. Emigrano in branchi numerosissimi percorrendo centinaia e centinaia di miglia per trovare dei ricoveri convenienti.

– Sono facili a uccidersi?

– Anzi le più difficili poiché, contrariamente alle abitudini delle altre foche, non s'accostano mai alle terre, vivendo sempre sui banchi di ghiaccio. In tal modo non è possibile sorprenderle e circondarle. Gli esquimesi però ne uccidono ogni anno molte centinaia, usando delle fiocine, alle quali attaccano prima delle vesciche piene d'aria.

– Forse per impedire agli anfibi uccisi di affondare? – chiese il tenente.

– Sì signore.

– E gli esquimesi traggono molti utili da queste foche.

– Se dovessero venire a mancare, quei poveri abitanti molto probabilmente sarebbero costretti a morire di fame e di freddo. È dalle foche dai fianchi neri o kadolik, come vengono chiamate in Groenlandia, che traggono il loro principale sostentamento e molte cose ancora necessarie alla loro esistenza. La carne la divorano avidamente, l'olio estratto dal grasso lo bevono a libbre, del sangue, fatto prima bollire con acqua di mare, ne fanno delle pallottole che poi lasciano gelare, coi tendini fanno fili, colle scapole fanno spatole da remi, colla pelle vesti molto calde. Che più? Cogli intestini fanno impannate per le finestre.