Pagina:Salgari - La Stella Polare.djvu/40

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
32 Capitolo quarto


– Sì, ma solamente quando si era accorto che i ghiacci cominciavano a trascinarla verso il sud.

– E come andremo innanzi noi?... – chiese Ollier.

– Con le slitte, – rispose Andresen. – Appena la buona stagione lo permetterà, S. A. R. lascierà la nave e cercherà di spingersiRitratti delle guide
Savoi Petigaux Fenoillet Ollier
verso il nord, attraverso i grandi campi di ghiaccio. Suo progetto è quello di scaglionare, possibilmente in terraferma, dei depositi di viveri, onde assicurarsi il ritorno. Un bel piano, in fede mia, che gli permetterà di spingersi ben lontano, senza il timore di trovarsi più tardi senza alimenti.

– Nessuno aveva mai pensato, prima di S. A. R., d’istituire dei depositi di viveri? – chiese Ollier.

– Oh, sì, – rispose Andresen. – Tutti gli esploratori polari che