Pagina:Salgari - La Stella Polare.djvu/88

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


La carne degli eider non è affatto pregiata, sapendo troppo di pesce, perciò si lasciano in pace e difficilmente si cacciano per ucciderli.

Alcuni maschi, attratti forse dalla curiosità, erano venuti a volteggiare a breve distanza dalla Stella Polare, senza però osare di posarsi sui suoi pennoni.

Erano bellissimi, con le penne nere sul dorso, il collo ed il petto bianco sporco e la testa verde dorata. Le femmine invece sono tutte brune.

Tutti i membri della spedizione erano saliti in coperta ad ammirare quegli interessanti volatili, ma gli eider non rimasero molto nelle acque della nave e, forse insospettiti, s'affrettarono a raggiungere le scogliere.