Pagina:Salgari - La capitana del Yucatan.djvu/103

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


– Il volpone non mi aveva parlato di ciò – disse Cordoba. – L'uomo è prudente: buon segno.

La marchesa aveva lacerata la busta ed alla luce della fiaccola lesse:


«Si prega la signora marchesa Dolores del Castillo di fare rotta per Santiago, nel caso che avvenimenti imprevisti impedissero lo sbarco delle armi e delle munizioni nella baia di Corrientes e di andarsi a mettere sotto la protezione della squadra del vice-ammiraglio Topete y Cervera già in rotta per quella piazza.

Blanco».


– Per mille balene!... – esclamò Cordoba. – Il vice-ammiraglio Cervera in rotta per Santiago!... Ecco un uomo che darà da fare agli yankees!...

– Cosa dici, Cordoba?... – chiese la marchesa.

– Dico, signora, che dal momento che qui non si può sbarcare il carico, noi andremo a Santiago. Carrai!... Cervera va laggiù coi suoi incrociatori?... Ciò significa che in quella piazza si svolgeranno dei grandi fatti d'armi, ve lo assicuro.

– Pure si diceva che la squadra di Cervera era sempre al Capo Verde.

– Pare invece che sia in viaggio.

– Dimmi, Cordoba, potremo noi forzare il blocco e giungere a Santiago?

– Con un po' di audacia lo si forzerà e andremo a salutare il colonnello Ordonez, mio buon amico e valoroso soldato.

– Allora non ci rimane che ritornare alla costa ed imbarcarci.

– E più presto che si può, marchesa, o cadremo nelle mani di quel caro signor Del Monte.

– Credi tu che egli fosse proprio incaricato di condurci in un agguato?...

– Chiedetelo al soldato che lo conosce personalmente.

– Il briccone!...

– Io sono certo, donna Dolores, che a quest'ora quel furfante si trova all'accampamento con un buon seguito d'insorti.

– Cordoba, ritorniamo a bordo. Io temo pel mio Yucatan.

– Bah! Mastro Colon è un marinaio che non si lascia ingannare e tanto meno sorprendere. Lasciate che i cubani si mostrino e farà loro assaggiare le palle degli Hotchkiss e se non bastano anche quelle del cannone. Tuttavia battiamo in ritirata; temo che Del Monte sia già sulle nostre tracce.

– Non andremo molto lontani, Cordoba. Ho veduto il sole a tramontare rosso come un disco di ferro incandescente ed ho osservato che l'aria s'intorbidiva, e tu sai che questi segni indicano l'imminente scoppio d'uno di quei terribili uragani, che godono una così triste celebrità nelle Antille.