Pagina:Salgari - La capitana del Yucatan.djvu/110

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


poiché si udivano, anche entro le pareti delle casematte, dei colpi tremendi che parevano prodotti da veri arieti. La marchesa e Cordoba si erano avvicinati ad una delle feritoie e guardavano al di fuori.

Alla luce dei lampi vedevano volteggiare sulle ali del turbine, trascinati in una corsa vertiginosa, foglie, rami, frutta e tronchi, i quali venivano a urtare contro gli speroni della torre, mentre al di sotto si udivano le casematte crollare pezzo a pezzo.

– Che furia! – esclamò la marchesa. – Guai a noi se l'uragano ci avesse sorpresi in mezzo alla foresta.

– Non avrei dato una piastra della nostra pelle – rispose Cordoba.

– Ed il nostro Yucatan, credi che possa correre qualche pericolo?

– Nessuno, donna Dolores, ve lo assicuro. Si trova così bene riparato che le onde del mare non giungeranno fino ad esso.

– Pure non sono tranquilla, Cordoba.

– Cosa temete?

– Che gl'insorti possano approfittare dell'uragano per abbordarlo di sorpresa. A loro deve premere assai il carico.

– Ed i cento uomini di mastro Colon?

– Quel Del Monte può giuocare qualche brutto tiro a Colon.

– È impossibile, innanzi a tutto, che quel furfante sia già tornato alla costa e poi...

– Continua Cordoba.

Invece di rispondere, il lupo di mare si era curvato verso la feritoia, portando una mano ad un orecchio, come se cercasse di distinguere, fra i ruggiti tremendi dell'uragano e il rombare incessante dei tuoni, qualche altro fragore.

– Cos'hai? – gli chiese la marchesa, con voce inquieta.

– Per centomila balene! – esclamò Cordoba, la cui fronte si era bruscamente aggrottata. – È impossibile ch'io mi sia ingannato!...

– Cos'hai udito?... Parla, amico!...

– Ho udito il suono d'un corno, donna Dolores.

– È impossibile che tu l'abbia distinto fra tutto questo fracasso.

– Vi dico che l'ho udito perfettamente.

– E sei inquieto per questo?

– Un corno non viene suonato dai cinghiali, né dai caimani.

– Sarà stato qualche cubano che chiede soccorso.

– In questa parte dell'isola cubano vuol dire insorto e voi ormai sapete quanto preme a Pardo di averci nelle mani. Eh! Avete udito?

In un momento in cui i tuoni avevano cessato di rombare ed il vento di fischiare, si era udito distintamente a echeggiare il suono d'un corno.