Pagina:Salgari - La capitana del Yucatan.djvu/192

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


– Mi pare che s'avanzi a tutto vapore, signor Cordoba. Toh!... Eh!... Questo è un Hotchkiss che fa udire la sua voce!...

Alcuni lampi si vedevano balenare l'uno dietro l'altro, in mezzo all'ensenada, seguìti da una serie di detonazioni secche e brevi.

– Sì, a bordo del Yucatan fanno tuonare gli Hotchkiss – disse Cordoba. – Che si tenti di abbordarlo? Bah! Ormai me ne rido degli insorti e delle loro scialuppe!

In quell'istante si udì una voce a gridare ripetutamente:

– Signor Cordoba!... Dove siete voi?

– Stiamo per giungere – rispose il tenente. – Siete voi, Padilla?

– Sì, signor tenente!... Presto perché le palle fischiano a centinaia.

– Due bracciate ancora!

– Ed un colpo di remo da parte nostra!...

La prora della piccola baleniera era improvvisamente comparsa a dieci passi e s'avvicinava rapida come una saetta, sotto i poderosi colpi di remo dei due robusti marinai.

Padilla vedendo a poche braccia una testa, esclamò:

– Qui, signor Cordoba!...

– Per mille pescicani!... – esclamò il tenente. – Allungate un braccio.

– A voi, signore.

Il tenente con una mano s'aggrappò al bordo e porse l'altra allo spagnolo, poi, con due spinte, si issò a bordo.

– E Quiroga? – chiese il soldato.

– Eccomi – rispose il camerata.

In quell'istante una palla fischiò agli orecchi del tenente, mentre un'altra attraversava, con un colpo secco, le tavole della piccola baleniera a pochi pollici da uno dei due marinai.

– Lampi!... – esclamò Cordoba. – Ci hanno scoperti!...

Una terza, poi una quarta palla passarono miagolando sopra la scialuppa.

– Grandina, signor Cordoba!... – esclamarono i due marinai. – Dobbiamo prendere il largo?

– Lasciate andare i remi e gettiamoci in acqua – rispose Cordoba. – Gl'insorti ci hanno veduti e si preparano a crivellarci. Orsù: un bel salto!

I quattro uomini, con un accordo ammirabile, scavalcarono il tribordo e si lasciarono cadere in acqua, mentre altre due palle colpivano la scialuppa, l'una a prora e l'altra a poppa.

Quiroga li aveva raggiunti e si era aggrappato al bordo per prendere un po' di riposo.

– Si avvicina l'Yucatan? – chiese Cordoba, che trovandosi presso la prora, non poteva vederlo.