Pagina:Salgari - La capitana del Yucatan.djvu/208

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


reva, regalatogli certamente dagli americani e una lunga navaja dalla lama acuta e scintillante.

Egli si diresse senza esitare verso Cordoba che si trovava dinanzi a tutti, dicendogli con un certo cipiglio poco rassicurante:

– Cosa vogliono questi stranieri? Chi vi ha dato il permesso di sbarcare e di cacciare nella mia piantagione?...

Il signor Cordoba invece di rispondere si volse verso i suoi compagni, dicendo con voce ironica:

– Credevo che fosse un bipede cortese, ed ora mi accorgo d'aver incontrato una scimmia selvatica. È vero, signor Del Monte? Sarebbe anche questo un vostro amico?

Il cubano alzò le spalle sforzandosi a sorridere.

– Cosa avete detto, señor? – chiese il mulatto aggrottando la fronte.

– Dicevo che a San Felipe devono abitare degli antropofaghi – rispose Cordoba.

– Volete dire degli insorti, dei buoni patrioti?

– Può darsi.

– Allora voi mi direte se siete uno dei nostri od un amico degli spagnoli.

– E se fossi uno spagnolo? – chiese Cordoba, con crescente ironia.

– In tal caso vi consiglierei d'andarvene subito se vi preme la pelle. Qui la bandiera di Spagna non sventola più.

– Lo so ed è per questo che sono sbarcato.

– Da dove venite?

– Dalla baia di Cortez.

– E desiderate?

– Sapere innanzi a tutto se il mio amico Pardo ha mandato a Guaymo una donna che si deve consegnare ad una nave americana.

Il mulatto guardò Cordoba con una certa sorpresa, poi disse:

– Sì, una bella signora accompagnata da quattro robusti marinai e da un capitano spagnolo.

– Quando è giunta qui? – chiese il tenente, sforzandosi a nascondere la sua gioia.

– Due giorni or sono, caballero – rispose il mulatto.

– E si trova ora?...

– Presso il signor Guaymo, capo degli insorti di San Felipe.

– Io sono l'ufficiale americano incaricato di ricevere quei prigionieri.

– Voi!... Ma... dov'è la vostra nave?...

– All'isola dei Pini, nascosta in una baia sicura. Sono stato avvertito che tre cannoniere spagnole sono partite dall'ensenada della Broa per dare la caccia ai filibustieri americani e non ho osato dirigermi qui colla mia nave.

– Potevate dirlo prima che eravate americano, signore – disse