Pagina:Salgari - La capitana del Yucatan.djvu/42

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
40 Capitolo quinto

Il vascello a vapore non era allora lontano più di tre miglia e si scorgevano perfettamente non solo i suoi fanali a colori, bensì anche il suo scafo, essendo l’orizzonte discretamente limpido.

Dalla sua massa doveva essere un grosso legno da guerra, od un monitor, ossia una di quelle fortezze galleggianti che posseggono in buon numero gli americani del nord od un incrociatore di prima classe, poderosi avversari che sono ordinariamente armati di grosse artiglierie di lunga portata e d’un numero considerevole di cannoni a tiro rapido e di mitragliatrici.

Non doveva avere una rotta prestabilita, poichè andava quasi a casaccio, ora dirigendosi verso il nord, per poi tornare indietro a tutto vapore, poi verso l’ovest, rompendo di frequente la sua linea.

— Esplora — disse Cordoba, che si era issato sulle griselle dell’albero maestro in compagnia della marchesa. — Non si può dubitare: è una nave che cerca il nostro Yucatan.

— È scomparso, signori miei, — disse donna Dolores, sorridendo. — Qui non si trova che il Colima di Vera-Cruz.

— Credi, Cordoba, che verrà a visitare anche quest’isola?

— È probabile.

— Non vorrei che ci sorprendesse a quest’ora.

— E perchè, donna Dolores?...

— La nostra presenza dietro queste scogliere potrebbe far nascere dei sospetti.

— Se non ci troverà questa notte l’avremo addosso domani.

— Domani sarà altra cosa — rispose la marchesa, con un certo fare misterioso. — In pieno mare ed in pieno giorno non avrei più timore degli americani.

— Quale progetto avete in capo?...

— Lo saprai più tardi, Cordoba e ti prometto di farti divertire alle spalle degli yankee.

— Hum!... Che divertimento pericoloso!

— Bisogna prenderli come si può, amico mio. Guarda: l’incrociatore si dirige verso di noi.

— Lasciamolo pure venire. Se non manda a terra qualche scialuppa ad esplorare le scogliere e le isole, non ci troverà, di questo ne rispondo.

— Può girarci alle spalle.

— Non vi è nel canale acqua sufficiente per quel colosso, donna Dolores.

— Ah!...

L’incrociatore o monitor che fosse, giunto ad un miglio dalle Jolbos, si era arrestato lanciando sulle spiagge un gigantesco sprazzo di luce elettrica, onde assicurarsi se la piccola nave che cercava si era rifugiata in qualcuno dei numerosi seni che quelle terre formano.

Il raggio luminoso fu prima proiettato verso gli scogli dietro i quali si celava l’Yucatan, senza però illuminare l’yacht, es-