Pagina:Salgari - La capitana del Yucatan.djvu/93

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


le famose e civili tribù messicane; colle parti fibrose si fanno corde assai resistenti e dei tessuti, e le sue spine vengono adoperate nella costruzione delle capanne, servendo da chiodi.</nowiki>

Cordoba che era molto assetato, s'avvicinò ad una di quelle piante che era stata decapitata del suo fiore, e trovato il cavo del fusto ripieno di liquido, si mise a bere con viva soddisfazione.

Stava per volgersi onde cercare qualche frutto, quando vide, sul margine opposto della foresta, un uomo che stava immobile ad osservarlo, con un'aria sospettosa, non esente da una viva inquietudine.

Era un giovanotto di ventiquattro o venticinque anni, di statura piuttosto bassa, dai lineamenti angolosi e gli occhi nerissimi e che indossava la divisa dei soldati coloniali spagnoli, di tela bianca. Invece del ros però, un kepì di forma speciale, coperta d'una tela cerata grigia, aveva il capo riparato da un ampio cappello di paglia.

Non aveva alcun fucile, ma al fianco portava la daga, anzi l'aveva impugnata con gesto risoluto, pronto ad estrarla in caso di pericolo.

– Toh!... Un soldato!... – esclamò Cordoba, allegramente. – Ecco un incontro ben fortunato!... Buona sera, giovanotto: siate il benvenuto!

Il soldato, che si era tenuto sempre presso il margine della foresta per essere pronto a rinselvarsi, credendo forse d'aver innanzi qualche insorto, udendo quelle parole lasciò l'impugnatura della daga e fece alcuni passi innanzi, dicendo:

– Siete un cacciatore voi?

– In questo momento, se devo dire il vero, andavo più in cerca di vegetali che di selvaggina – rispose Cordoba, ridendo.

– Da dove venite?

– Dalla costa, amico.

– E che cosa siete venuto a fare in queste foreste?

– A cercare il capitano Carrill. Lo conoscete voi?

– Il capitano Carrill!... – esclamò lo spagnolo, con stupore. – Il capitano Carrill, avete detto? Chi siete voi adunque?

– Io sono un uomo di mare.

– Cubano?

– No, un po' spagnolo ed un po' anche messicano.

– E che cosa volevate dal mio capitano?

– Dal vostro capitano!... Per mille balene!... Sareste voi uno della scorta incaricata di ricevere il carico del Yucatan?

– L'Yucatan! – gridò lo spagnolo, andando precipitosamente incontro a Cordoba. – È giunta quella nave?

– Da due giorni.

– Nella baia di Corrientes?

– Precisamente.

– Disgraziati!